LO ZENZERO 1° PARTE

zenzeropiantaLo zenzero è una pianta erbacea coltivata in estremo oriente ( fascia tropicale e subtropicale ).

La parte per noi interessante è il rizoma: fusto sotteraneo. Ha forma allungata e bitorzoluta, è coperto da da una leggera corteccia grigia, la polpa è giallina,molto fibrosa, profumatissima. Il sapore è gradevole, aromatico, piccante.

L’apporto calorico è molto basso: 80 cal per 100 gr..

Contiene tantissimi principi attivi oltre alla vit. A, C ed E (antiossidanti ).

Il Gingerolo, i suoi derivati, gli  olii essenziali e le componenti volatili hanno importanti azioni nel nostro organismo.

 

 

zenzero rizoma

Stimolano la secrezione gastrica, le contrazioni dello stomaco e dell’intestino, la funzionalità epatica.

Chi ha la digestione difficile e il transito intestinale lento oppure soffre di gonfiore intestinale, meteorismo, flatulenza e stipsi può trarre  beneficio dal consumo di zenzero.

Lo zenzero ha attivita’ depurativa e drenante, stimola il sistema linfatico e favorisce l’espulsione delle tossine.

E’ un ottimo aiuto per chi vuole perdere peso: aumenta la termogenesi (produzione di calore) e, di conseguenza, accelera l                                                                                                                       il metabolismo.

Migliora la circolazione periferica con due effetti positivi: il primo sulla  cellulite e il secondo, sembrerebbe, sulla astenia maschile.

 

zenzero tisanaPuò essere assunto fresco ed è facilmente reperibile nei supermercati  oltre che nei negozi specializzati.

Nelle farmacie, erboristerie e nei negozi che vendono anche spezie èdisponibile anche in altre forme ( tisane,capsule, tinture madri, in polvere, etc).

In cucina può essere utilizzato in tantissime ricette sia crudo che cotto.

Nel prossimo articolo parleremo di questo.

Lo zenzero èuna pianta officinale. Deve essere utilizzato nelle giuste dosi.

Per il consumo giornaliero si consigliano 5 gr.  al giorno.

Quantità superiori possono dare effetti collaterali come ipersecrezione gastrica e gonfiore intestinale.

E’ sconsigliato l’uso ai soggetti allergici, in gravidanza, a chi soffre di calcoli biliari, a chi assume anticoagulanti, FANS, farmaci antidiabetici e farmaci che bloccano il canale del calcio.

 

 

 

 

 

 


Lascia un commento